Il progetto

Smart Coding è il progetto lanciato da Samsung a partire dall’anno scolastico 2014-2015 allo scopo di valorizzare le classi che si impegnano a migliorare l’utilizzo delle risorse digitali per l’apprendimento, come richiesto con sempre maggior forza dall’Unione Europea, dal MIUR e dalla società civile.

Molte scuole già si muovono nella direzione del “pensiero computazionale”, sia con risorse analogiche sia digitali. Samsung, che si è assunta in tutto il mondo la responsabilità di contribuire a una società migliore, sostiene dal 2013 il progetto Smart Future in collaborazione con il CREMIT dell’Università Cattolica di Milano, con un pilota su 35 classi a cui si aggiungeranno nel primo trimestre 2015 altre 54 classi grazie un apposito bando del MIUR.

In questo anno scolastico, Samsung, nello spirito che caratterizza la consultazione La Buona Scuola – Facciamo crescere il Paese, ha voluto coinvolgere docenti e studenti con questo sito e col concorso dedicato.

Smart Coding propone un percorso didattico rigoroso di tipo laboratoriale che mette in gioco la creatività degli studenti per la realizzazione di elaborati che parteciperanno a un concorso educativo: in palio la partecipazione delle 10 classi vincitrici al progetto Smart Future.